Cerca

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Mese

settembre 2016

Harry Potter e la maledizione dell’erede

Alla fine del libro Harry Potter e la maledizione del l’erede ci sono diverse pagine vuote da riempire credo con le lacrime e i sospiri perché se prima tutti saremmo voluti essere Harry adesso tutti vorremmo avere un babbo come lui. 

Annunci

Qualche grammo di felicità 

Si, va bene: il sole, l’acqua turchese, le spiagge fatte di piccole conchiglie bianche, i pesci… tutto molto affascinante, ma la cosa più bella della Sardegna rimane la bilancia di casa dei suoceri perché, cosa c’è di più bello che arrivare e vedere che la fatica della traversata ti ha fatto perdere almeno tre chili? Che con il metabolismo bastardo che mi ritrovo, non avrei perso neppure se Livorno-Olbia la facevo a nuoto. Caricata dal pensiero di quei chili in meno, la mente si convince che posso eccedere, lo stomaco non aspettava altro ed è l’inizio della fine… ma non importa, perché quella bilancia ti capisce, ti perdona e ti aggiunge a volte appena qualche grammo, magari solo quando esageri con le tumbarellas. È un circolo vizioso che si frantuma appena scendo dal traghetto, arrivo a casa e salgo su quella stronza della mia bilancia che mi guarda come per dire “in due non vale, uno deve scendere!”

15 giorni di separazione.

Quindici giorni senza figlie sono tanti, si corre il rischio di dimenticare di averle e avere un trauma ritrovandosi con due scimmiette urlanti che ti fracassano le palle per ogni cosa e un’adolescente che sembra agonizzare per ogni affermazione. Tutto questo mi convince che il prossimo anno non sarebbe male spedirle tutte e tre in un bel campo scuola nell’Est Europa: dicono che lì insegnino il rispetto e l’educazione alla vecchia maniera.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Giua

"Non confondere il cielo con le stelle riflesse di notte sulla superficie di uno stagno"

cinque amiche e un tumore

Ha un nome altisonante: colangiocarcinoma delle vie biliari, ma a volte lo chiamiamo Coso. Una di noi 5 ce l'ha. Le altre 4 no, ma è irrilevante. Questa è la nostra multiforme storia, tra coraggio, amori, paure, allegria, figli, mariti ed ex mariti, sogni, leggerezza. Perché, nonostante Coso, vince la vita. E l'amicizia fa il resto

Inchiostronerodenso

Nel cuore delle veglie della luna - Joyce

Chiara Macchi

Sogni e Visioni

Paolo Castronuovo

Poesia e Scrittura

Associazione Pescatori Ricreativi Spinning Brugherio

Diffondiamo la difesa per la Pesca e per gli ecosistemi acquatici

storie di (dis)ordinario caos

alla ricerca dell'incendio perduto

Di mezzelfi, muffin e fucili laser

L'angolino dei deliri di un'aspirante scrittrice

simplemotion20

Cambiare vuol dire rimanere se stessi con qualche consapevolezza in più.

Giorni di plastica

An Italian writer

Pensieri spontanei

Scrivere per dare ordine e dignità ai pensieri. Un blog a cura di Martina Vaggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: