Ricerca

EdnaModeblog

Ho sempre avuto il sospetto che l'amicizia venga sopravvalutata. come gli studi universitari, la morte o avere il cazzo lungo. noi esseri umani esaltiamo i luoghi comuni per sfuggire alla scarsa originalità della nostra vita. (Trueba)

Tag

babà

Amori pericolosi.

 
Con gli occhi lucidi dall’emozione passeggiava avanti e indietro per vedere meglio le sue curve: morbide, sinuose, di origine classica; impazziva per quel suo carnato così dorato, quasi esotico. E quel profumo poi, talmente dolce! Si immaginava spesso di stringerlo tra le mani, di farlo suo, dapprima lo avrebbe sfiorato delicatamente con le labbra, gli occhi socchiusi per nascondere la vergogna, per poi lasciarsi avvolgere da tutta la sua fragranza in un lungo bacio alla francese. Eppure rimaneva lì, fermo ad aspettare un segnale, un gesto che lo invitasse all’azione; a volte passavano ore, a volte bastava un sorriso. Quel giorno era troppo agitato, si era svegliato con il bisogno di averlo tutto per sé, ma sapeva che era sbagliato, non poteva andare ogni giorno per cercare di placare la voglia, non gli faceva bene eppure anche oggi era lì, davanti a quella vetrina ad aspettare di incontrare lo sguardo della ragazza e dirle ” Il solito babà grazie !”.

Napoli è…..

Eccomi ci sono. Sono tornata da una tre giorni napoletana che più che un viaggio è stata qualcosa di simile ad un’esperienza di allucinazione collettiva. Vuoi per la compagnia, vuoi per la città, ho trascorso dei giorni veramente fantastici. Ho assaporato ed apprezzato tutto quello che la città mi ha offerto: cibo, arte, storia, folclore, personaggi esilaranti, personaggi eleganti. Grazie alla mia capacità di perdermi anche con il navigatore satellitare sono riuscita a scoprire angoli nascosti carichi di vita.

12647392_10206789401666844_1534417321660236501_n

‘O CIBO’

Come bambini dentro a un negozio di caramelle siamo stati attratti, io e i miei compagni di brigata, da ogni odore, ogni aroma che inonda le strade del capoluogo campano. Sembravamo palline di un flipper impazzite: camminavamo a zig-zag entrando in ogni locale ed uscendo con qualcosa di fritto in mano. La regola della vacanza era una sola: non esistono regole, senza figli siamo stati liberi di fare cose che con loro ci sono precluse. Siamo arrivati con il treno alle 12.30, la prima mezza giornata l’abbiamo passata in centro a mangiare. Abbiamo fatto in pratica un unico pasto iniziato alle ore 13 e terminato alle 21. In quelle ore i nostri corpi hanno cercato di lanciare segnali di pericolo che sono stati elegantemente ignorati. Il Fritto di Sofì, un cono di carta pieno di ogni ben di dio fritto, ha aperto la voragine nei nostri stomaci, vuoto che abbiamo cercato di colmare con una pizza da urlo da ‘nu murzillo saporito. Alcuni di noi, amanti degli sport estremi, hanno aggiunto poco dopo una fantastica pizza fritta. Passata la fase salata ha avuto inizio la distruzione delle ultime arterie con i dolci. Non ci sono parole precise per descrivere cosa si prova nel mordere una sfogliatella o un babà. È un orgasmo di sapori. Dopo il primo morso non riesci a fermarti, senti il bisogno di averne ancora e ancora e ancora.

Un minuto di silenzio per ricordare pasta e patate, salsicce e friarielli mangiati da Nennella, un locale ( una via di mezzo tra una trattoria e il salotto di mia nonna a Natale) che per sapori, rumori e folclore è unico nel suo genere.

 

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Paolo Cipriani

La carovana, Emozioni in viaggio

La Valigia dei Pensieri

Fai viaggiare i tuoi pensieri!

Racconti brevi di vita quotidiana ( spero allegri ed umoristici) aforismi pensieri idee di un allegro pessimista

Guai a prendersi troppo sul serio. Racconti allegri pensieri idee di un allegro pessimista

friulimultietnico

🇮🇹più lingue conosci più vali🇸🇮🇪🇺🇦🇹

NemoInCucina

Mangiare Bene - Vivere Bene

@didiluce photo blog

"Chi evita l'errore elude la vita." C. G. Jung

piccolienuovicom.wordpress.com/

Prepararsi alla nascita

D.ssa Viviana Chinello

psicologa psicoterapeuta sessuologa specialista in EMDR

eternamenta

MontJoy, Louis Dieudonnè!

ilcoraggioperforza

La mia vita con la sclerosi multipla; una voce che parla scrivendo; punti di vista dall'alto di una sedia a rotelle 😉💪♿💞

ASTRADIE

LIBERTE - RESPECT- FORCE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: