Lo scorso anno ho inaugurato una nuova tradizione: fuga romantica con il mio amore per il suo compleanno. Non è stato semplice sia dal punto di vista logistico che affettivo, comunque una volta sistemate Pena, Panico e Agonia siamo partiti emozionati come non mai destinazione Madrid… ma questa è un’altra storia. Quest’anno ho scelto Napoli, andiamo in treno (non Italo, tranquilli) e con amici. Sto organizzando una visita di tre giorni, le cose da vedere sono veramente molte e spero di dare la precedenza alle cose giuste. Credo che Napoli sia una di quelle città che più che visitata vada vissuta, quindi inevitabilmente la nostra esplorazione deve partire dal cuore della città, la Spaccanapoli, una via centrale che la taglia in due e va dai Quartieri Spagnoli al quartiere Forcella. Da visitare durante il percorso la Piazzetta del Nilo e la chiesa di Sant’Angelo a Nilo che conserva il sepolcro del cardinale Rainaldo Brancacci, realizzato nel1426 da Donatello. Si dice che a Napoli vi sia un luogo dove regna il silenzio: la Basilica di Santa Chiara. Credo sia inevitabile una lunga passeggiata lungo via Toledo dove si trova la Galleria Umberto I, da lì pensavo di andare al Castel Nuovo, il Teatro San Carlo e piazza del Plebiscito. Ho saputo che il quartiere Chiaia è l’ideale per fare Shopping a tuttotondo. Sicuramente non mi lascerò sfuggire l’occasione di visitare Palazzo Reale di Capodimonte e la Napoli Sotterranea. 

Detto ciò chiedo ai napoletani e non: mi dimentico qualcosa? Dove posso mangiare veramente bene?

Annunci